Turismo, andamenti e statistiche. Alcune considerazioni.

Difficile a dirsi, impossibile dare una risposta centrata al 100%. Tuttavia, possiamo avvicinarci alla realtà. Stando a ciò che pubblica il principale giornale cittadino, il settore sembra in preda alla contradditorietà. Va tutto bene, ci sono tanti problemi.

Dicono che siano aumentati i turisti, ma non si dice chiaramente di quanto sono aumentate le disponibilità di letti. Dopotutto in regime di de-regolamentazione, grande è la confusione sotto il cielo.

Da notare poi che gli istituti di statistica sostengono esserci una grossa de-regolamentazione anche per quanto riguarda il lavoro nel settore turistico, assimilabile a quello dei servizi.
Quindi, un chiaroscuro costante e perdurante. Inoltre, stando a ciò che vediamo sui maggiori portali internet di prenotazioni online, le offerte abbondano eccome! Siamo ai saldi già prima della Barcolana, evento principe di Trieste. Se il lavoro andasse così bene non ci sarebbero così tante offerte. Allora, il discorso potrebbe essere: ci sono troppe strutture (de-regolamentazione) o pochi turisti? Oppure: aumentano più i posti letto che non i turisti. Scegliete voi. L’Italia ha perso qualche posizione nelle statistiche mondiali sul turismo: ora siamo al 6° posto. Negli anni ’70 eravamo al 1°!
Mancanza di razionalizzazione nel settore, che di solito viene spacciata per “progresso” tecnologico ed altre questioni non affrontate adeguatamente, come le mancate sinergie pubblico-privato, azzoppano e continueranno ad azzoppare il sistema.
Advertisements

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s