Evitare Tripadvisor.

Rprendiamo un articolo originale pubblicato qui.

Avremmo potuto sottotitolare questo pezzo Quando la mafia non parla italiano oppure Quando il crimine non parla italiano. Se Tripadvisor fosse stato di proprietà italiana, che cosa si sarebbe detto? Che dietro che il crimine organizzato e, attraverso il Turismo online si riciclano soldi sporchi, è ovvio! Ad ogni modo, abbiamo già scritto di Tripadvisor in precedenti occasioni. Abbiamo già scritto delle cause pendenti e del racket delle recensioni. Tuttavia, parlando con alcuni clienti siamo venuti a sapere che la cosa non si fermi qui, almeno stando a quanto a noi riportato. La cosa peggiore è l’inutilità delle recensioni, ovvero il livello così alto di contradditorietà delle stesse da renderle assolutamente inutili. Questa è, veramente, la cosa, forse paradossale ma certamente reale, con cui ci si va a scontrare nel momento in cui ci si voglia orientare nella selva di guidizi ed opinioni su di una struttura.
Second Joe P. la questione è semplice: si tratta solo di business e non si guarda alla qualità delle recensioni ma alla quantità dell’incasso che può provenire dall’invasione del web con ciarpame di qualsiasi tipo.
Secondo Andrea L., il punto è che mancano i controlli a livello generale, sia sulle strutture che su chi le frequenta o crea siti di opinioni (notoriamente opinabili) con dentro di tutto e di più.
Sicuramente anche queste cose sono vere, concrete. Tuttavia non esauriscono il problema, non esauriscono la questione. Alla base di tutto, crediamo, ci sia uno stile di fare business, una cultura imprenditoriale, se così azzardiamo chiamarla. Una cultura basata non solo sull’inganno ma sulla violenza, su atteggiamenti al limite della (e spesso oltre la) legalità, su procedimenti vessatori che solo in certi ambienti possono venire tollerati. Un altro esempio di come farcela sparando a zero sugli altri.
A voi l’ardua sentenza, se ve n’è una.Affittacamere Ghega  Eventi a Trieste  Casa Vacanze a Trieste  Casa Vacanze Molino8

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s