Trieste.

La storia di Trieste e’ un intrecciarsi di miti e leggende, fughe e passioni, razze, culture e popoli, vicende dolorose e storie di raffinata mondanita’, successi, fallimenti e sorprendenti contraddizioni, vite di artisti, traffici commerciali e riti pagani. Del suo passato piu’ lontano – in verita’ – si perdono le tracce, ma qualche indizio e’ ugualmente arrivato fino a noi: secondo gli studiosi, infatti, i piu¹ antichi abitatori di queste terre si sarebbero stabiliti nelle grandi grotte carsiche dell’altopiano già verso la fine dell’era glaciale. E’ tuttavia nel secondo millennio avanti Cristo che cominciarono a prendere forma, sulle cime dei colli, i primi veri villaggi, detti castellieri, circondati da piu¹ file di mura quale mezzo di difesa non tanto nei confronti degli invasori quanto degli orsi che popolavano numerosi la zona. Abitati da genti illiriche di stirpe indoeuropea e da minoranze di veneti e gallo-celti, questi villaggi si trasformarono ben presto in un eccezionale nodo commerciale, porta naturale tra occidente e oriente, mare e terra. E fu proprio uno di questi castellieri, con ogni probabilita’ – forse quello che dominava il territorio dall’attuale colle di San Giusto, oggi sede della cattedrale – a dare origine al borgo. Il suo stesso nome, derivato dal latino Tergeste, confermerebbe quella che per secoli e’ stata la sua grande vocazione: “terg” e’ infatti una radice paleoveneta che significa mercato, mentre “este” altro non e’ che la citta’ . Non mancano poi le leggende: da queste parti – raccontano i testi antichi – approdarono Giasone e gli Argonauti in cerca del mitico Vello d’oro e qui, da Troia in guerra, sbarcarono Antenore e Diomede. Poi vennero i romani: l’area fu conquistata e, nel 52 avanti Cristo, Tergeste divenne una colonia della citta’ eterna. I traffici commerciali crebbero vertiginosamente e con loro, in particolare intorno al primo secolo dopo Cristo, si avvio’ un forte sviluppo architettonico. Sono numerosi i resti di quegli anni ancora esistenti: l’Arco di Riccardo, il Teatro Romano, le ville patrizie, la Basilica Forense.

Per prenotare una vacanza a Trieste, clicca qui.

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s