G8-Unesco a Trieste.

85.jpgA Trieste, dal 10 al 12 maggio, c’è il Forum Mondiale G8-Unesco sull’educazione, innovazione e ricerca.
Più di 500 partecipanti provenienti da oltre 60 Paesi, con una folta delegazione di leader africani. Per discutere di energia, ambiente e innovazione e di sviluppo sostenibile, che passi da un dialogo tra Nord e Sud del mondo, coinvolgendo i Paesi in via di sviluppo, e da un buon collegamento tra i vari settori della crescita. Come dice Tuniz dell’ICTP il problema della sperequazione delle risorse non è solo dei paesi svantaggiati.  “All’interno degli stessi Paesi industrializzati c’è disparità” afferma Tuniz: “in Australia ci sono centri nazionali di cooperazione per avvicinare i vari settori dello sviluppo. Anche negli Usa si è avanti in tal senso. In Italia invece non c’è nulla di simile. L’industria italiana non sta investendo sulla ricerca. E solo poco più dell’1% del Prodotto interno lordo nazionale è dedicato ad essa (al di sotto degli standard europei)”.

L’elenco degli interventi e dei relatori.

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s